Benvenuti nella Città del Vino.


Oinoe rimanda ad un principio!
Un inizio quindi, un nuovo inizio nella vita di una Famiglia, i Cerioli, la cui storia è contrassegnata dalla cultura del lavoro che è trasmissione del pensiero divenuta esperienza.
Cultura che diventa di volta in volta, sfida, impegno, programmazione e via via conquista.
Un’unica matrice: TERRA MATER!
La madre terra che svela un’ulteriore impresa di questa Famiglia, l’ultima in ordine temporale, un’affascinante quanto impegnativa tenzone, per complessità, articolazione, imprevedibilità…
…Il mio diletto
possedeva una vigna
sopra un fertile colle…
Questi pochi versi circoscrivono mirabilmente l’approccio di Alex alla nuova attività.
Innanzitutto la grande passione per il microcosmo “vino”, così legato alla natura e al suo tempo.
Lo spazio per poter incidere fattivamente con spirito fortemente imprenditoriale e con sensibile attenzione a tutto ciò che le nuove tecnologie possono far da supporto a una realtà che, per caratteristiche e volontà della Proprietà, vuole mantenere la propria dimensione artigianale ed elevare ad impronctu della cantina stessa la qualità.

OINOE la città del vino
è situata sulle colline Parmensi (Guardasone di Traversetolo), territorio predisposto alle Eccellenze alimentari tanto che gode dell’appellativo di Food Valley con cui tutto il mondo contraddistingue la zona.
La cantina è attorniata da 32 ettari di terreno di cui 18 a vigneto.
Oltre a produrre vini tipici dei Colli di Parma, con vitigni autoctoni quali Malvasia, Lambrusco e Rosso dei Colli, il suo terroir (tessitura geologica) e un microclima particolarmente favorevole, consentono di coltivare vitigni che normalmente si trovano in altri territori quali Cabernet, Merlot, Barbera, Sauvignon, Chardonnay e Moscato con risultati sorprendenti.
Particolare cura viene riservata ai vari cicli di produzione: dalla lavorazione del terreno, alle potature, alla raccolta a mano delle uve appoggiate delicatamente in piccole casse , che garantisce di mantenere integro il grappolo, fino alle successive lavorazioni a freddo che consentono di preservare intatti sapori, profumi, e caratteristiche delle varie tipologie di vino prodotto.